Comunicati stampa

Per gli sportivi e i body-builders!


CELLFOOD puo' essere davvero utile per gli sportivi e per i body-builders!


di Pietro Amato Ciciretti
http://www.discobolo.it/rivista/integrazione/cellfood.htm


Cadere nella trappola degli integratori e' molto facile, soprattutto per inesperienza e per non conoscenza della miriade di prodotti che promettono risultati strabilianti.

E' classico dei principianti (e non solo) acquistare i piu' disparati integratori e spendere inutilmente denaro. Con questo comportamento si acquisisce solamente la mentalita' e la predisposizione da dopati.

Per chi pratica il bodybuilding, gli integratori veramente utili si contano sulla punta delle dita.

Il bodybuilding e' uno sport prettamente anaerobico lattacido e solamente in alcuni microcicli diventa anaerobico alattacido.

I periodi anaerobici alattacidi infatti, all'interno di un macrociclo si riducono a poche settimane e consistono nell'allenamento massimale e sub-massimale, con recupero completo tra una serie e l'altra. In questi allenamenti, prevalentemente di forza, il sistema energetico utilizzato e' composto da ATP e Creatinfosfato; in modo molto semplificativo l'ATP durante lo sforzo perde un fosfato diventando adenosinfosfato e per ricomporsi va a prelevare il fosfato dal creatinfosfato diventando nuovamente ATP (adenosintrifosfato).

Gli sportivi che utilizzano questo sistema energetico sono i centometristi, i saltatori (alto e lungo), i lanciatori ed i sollevatori di pesi; a queste categorie l'uso di creatina puo' risultare efficace. Quindi capite da voi che utilizzare creatina per un allenamento ipertrofico e' praticamente inutile (in seguito verra' spiegato piu' chiaramente).

I periodi anaerobici lattacidi (accumulo di acido lattico nei muscoli che causa il cedimento)sono la prevalenza dei cicli di allenamento per un culturista che mira all'ipertrofia.

Il sistema energetico di questi allenamenti e' composto da ATP e glicolisi (carboidrati), pertanto l'utilizzo di creatina e' sconsigliabile poiché l'organismo non necessita di tale sostanza; l'unico pro e' la ritenzione idrica che, trattenendo acqua nei tessuti e conseguentemente gonfiando il muscolo di liquidi, potrebbe gratificare esteticamente l'atleta. Il contro piu' significativo invece e' il sovraccarico che l'utilizzo di tale sostanza apporta ai reni (creatinina), esattamente come succede con un eccesso di proteine (azotemia).

Per entrambi i processi energetici occorre un elemento indispensabile: l'ossigeno. Un aumento di O e di eritrociti porta sicuramente immensi benefici, sia durante l'allenamento che dopo.

Durante l'allenamento, come tutti noi sappiamo, il muscolo in contrazione massima viene privato di questi elementi per via del “blocco circolatorio locale”. Il periodo di recupero tra due serie serve a ripristinare al meglio il muscolo in modo da affrontare la fase seguente; piu' e' alta la concentrazione di questi elementi e piu' tardera' l'accumulo di acido lattico, con ovvie conseguenze.

Anche dopo l'allenamento l'O e i globuli rossi sono fondamentali: permettono un recupero migliore e piu' veloce, consentendo il circolo di tutte le sostanze nutritive e ormonali (esogeni) per raggiungere la supercompensazione.

Ho scoperto con grande entusiasmo e sorpresa che esiste un integratore CELLFOOD Formula Everett Storey, o piuttosto un prodotto terapeutico, 100% naturale in grado di favorire e migliorare la produzione degli eritrociti, dell'emoglobina e dell'ossigeno, creando altri benefici che per il momento non approfondiremo.

Questi aspetti sono stati scientificamente provati da studi effettuati su atleti professionisti presso l'Universita' di Pretoria, in Sudafrica.





Cellfood Salute Cellfood Sport Cellfood Medicina