News

http://motionup.emotiondesign.it/CLIENTI/eurodream/img/catalogo/2016122853__diet2016.jpg E' il periodo giusto per Diet Switch - Passa parola


CELLFOOD® DIET SWITCH. L’ATTIVAZIONE NATURALE DEL METABOLISMO.

IL SOVRAPPESO. UN PROBLEMA VECCHIO CHE RICHIEDE SOLUZIONI NUOVE. - Movimento, alimentazione sana e naturale

L’allarme dell’Organizzazione 
Mondiale della Sanità
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il massimo organismo che, sotto l’egida dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), ha il compito di monitorare lo stato di salute dell’intera Comunità Umana e di suggerire i rimedi più idonei per prevenire e curare le malattie, ha lan-ciato l’allarme: il sovrappeso e, in molti casi, l’obesità, si stanno diffondendo nel nostro pianeta con la velocità di una malattia infettiva. L’aumento di peso è l’epidemia del III millennio.

Quali le conseguenze del sovrappeso?
Il sovrappeso costringe il cuore ad un super-lavoro, data l’enorme estensione della rete vascolare nei distretti corporei in cui si accumula l’adipe. Inoltre, predispone all’aumento dei grassi in circolo e rendono le cellule “meno sensibili” all’azione dell’insulina, con conseguente possibile insorgenza della cosiddetta “sindrome metabolica” (obesità, diabete ed ipertensione), uno dei principali fattori di rischio dell’aterosclerosi e delle sue temibili complicanze (infarto cardiaco, ictus cerebrale). Infine, può favorire l’insorgenza di alcuni tumori (es. mammella, colon, prostata, etc.). 

Come valutare il proprio rischio?
Per avere un’idea più precisa sul proprio rischio, occorre consultare un medico. Un primo orientamento, tuttavia, può essere fornito dal cosiddetto indice di massa cor-porea (IMC) che si ottiene dividendo il peso (in kg) per l’altezza (in metri), previamente moltiplicata per se stessa. Per esempio, un uomo che pesa 80 kg ed ha un’altezza di 1,60 m, avrà un IMC pari a (80/1.6x1.6)=31.25. Questo valore va, poi, adattato al sesso ed all’età, secondo specifiche tabelle: un valore superiore a 25 dovrebbe fare scattare l’allarme. 

Che fare?
Il peso può tornare alla norma, se aumentato, solo adottando un idoneo stile di vita (alimentazione sana e bilanciata, - calorie, + movimento). In tale contesto, può essere di notevole aiuto l’originale formulazione CELLFOOD® DIET SWITHC gocce, che contiene, in associazione con la formula di EVERETT STOREY, un estratto di Garcinia cambogia arricchito di L-carnitina.

La soluzione? Passa subito a 
CELLFOOD® DIET SWITCH!
CELLFOOD® DIET SWITCH. L’ATTIVAZIONE 
NATURALE DEL METABOLISMO.

Tre potenti alleati per riacquistare o mantenere 
il proprio peso nel contesto di un sano stile di vita

La Garcinia Cambogia, stop alla fame!
La Garcinia cambogia (Malabar tamarind) è una pianta tipica delle regioni a clima tropicale dell'India, delle Filippine e dell’lndocina. Dalla buccia del suo frutto si ottiene un estratto ricco di acido idrossi-citrico (HCA), noto anche come citrina-K. L’HCA è un potente inibitore dell’enzima “citrato-liasi”, una proteina presente soprattutto nel fegato, il cui ruolo fisiologico è scindere l’acido citrico – che deriva prevalentemente dalla “combustione” degli zuccheri – in acido ossalacetico ed acetilcoenzima A, precursore, quest’ultimo, dei grassi e del colesterolo. L’azione dell’HCA si traduce, quindi, in un risparmio di carboidrati, che vengono accumulati sotto forma di glicogeno, ed in una ridotta sintesi di grassi e di colesterolo. Di conseguenza, anche per una loro maggiore utilizzazione, il livello ematico di questi lipidi si abbassa e vengono generati segnali biochimici che il cervello percepisce come sensazione di maggiore sazietà.

La L-Carnitina, il “brucia-grassi” fisiologico
La L-carnitina è una sostanza che grazie alla sua singolare struttura chimica è in grado di veicolare gli acidi grassi dal citoplasma all’interno dei mitocondri, ove questo “combustibile” – il più altamente energetico della cellula – può, infine, essere “bruciato” per produrre energia. Dunque, senza L-carnitina non è possibile “bruciare” i grassi. Essa non è una vitamina, perché il nostro orga-nismo è in grado di sintetizzarla, ma è come se lo fosse, perché per “costruirla” abbiamo bisogno di due amminoacidi essenziali, la lisina e la metionina, che pos-siamo assumere solo attraverso l’alimentazione. E se quest’ultima, come spesso capita è carente, non v’è altra strada se non quella di assumerla tramite un’integrazione.

La Formula Everett Storey (Deutrosulfazyme)®
Cellfood® DIET SWITCH non è un semplice “bruciagrassi” ma un integratore NATURALE COMPLETO, in quanto ha in sé tutti gli elementi della famosa Formula Everett Storey (Deutrosulfazyme®), un sistema colloidale in fase disperdente acquosa, la cui fase polidispersa è costituita da solfato di deuterio e da una miscela complessa di 17 amminoacidi, 34 enzimi e 78 minerali, in tracce. Una marcia in più per chi intende perdere peso in maniera intelligente e senza rischi per la salute.
CELLFOOD® DIET SWITHC: tutta la potenza della Garcinia Cambogia e della L-carnitina
CELLFOOD® DIET SWITHC. 
ISTRUZIONI PER L’USO.

Da cosa è costituito
Cellfood® DIET SWITHC è un INTEGRATORE NATURALE COMPLETO che contiene, in aggiunta alla famosa Formula Everett Storey (Deutrosulfazyme®) un estratto di Garcinia Cambogia (ad elevato contenuto di acido idrossicitrico) e la L-carnitina. 
Cellfood® DIET SWITHC NON CONTIENE SOSTANZE ANORESSIZZANTI (amfetamine e similari) NE’ DOPANTI.

I suoi effetti
Cellfood® DIET SWITHC, attivando il metabolismo dei grassi, riduce il senso di fame, favorisce una salutare perdita di peso e contribuisce, insieme ad una corretta alimentazione e ad un’appropriata attività fisica, a rimodellare il corpo. Infatti, ne traggono particolare vantaggio anche le adiposità localizzate e i noduli cellulitici. Inoltre, migliorano le prestazioni cardiache e muscolo-scheletriche, l’assetto lipidico ematico tende a normalizzarsi e le funzioni epatiche sopite vengono stimolate, grazie anche allo specifico effetto disintossicante della Formula Everett Storey. 

Quando usarlo
Cellfood® DIET SWITHC è molto utile come coadiuvante nelle diete ipocaloriche, nei trattamenti volti a migliorare le prestazioni atletiche, nelle terapie delle dislipidemie (aumento dei livelli di colesterolo e tri-gliceridi nel sangue) associate o meno a disturbi della circolazione e, infine, nella steatosi epatica (infarcimento grasso del fegato).

Come usarlo
Cellfood® DIET SWITHC va assunto a stomaco vuoto, preferibilmente la sera, prima di andare a dormire, avendo cura di osservare una distanza di almeno tre ore dall’ultimo pasto. 
Agitare il flacone prima dell’uso e versare 20 gocce in un bicchiere di acqua. 

Cellfood® DIET SWITHC può anche essere assunto prima di intraprendere un’attività sportiva come energetico.

Come si presenta e quanto dura una confezione
Cellfood® DIET SWITHC è dispensato al pubblico in flacone da 118 mL, sufficiente per 60 dosi giornaliere. 

ENERGIA PURA ED OSSIGENO VITALE 
GRAZIE ALLA FORMULA EVERETT-STOREY

GLi integratori non devono essere intesi come sostituzione di uno stile di vita, o dell'alimentazione sana e naturale.

 





Cellfood Salute Cellfood Sport Cellfood Medicina